Onde Urto

Presso il C.D.F. si eseguono sedute di Onde d'Urto extracorporee utilizzando  Onde d'Urto Swiss DolorClast®

http://www.ems-company.com/media/images%203/SDC_Smart_RadialHP_Front_20-18.jpg

Il  metodo Swiss DolorClast® si è dimostrato altamente tollerato dai pazienti,  praticamente indolore e con elevata efficacia terapeutica.

Gli effetti benefici della terapia extracorporea con Onde d'Urto sono ampiamente evidenziati. I ricercatori riconoscono che le Onde d'Urto possono indurre una varietà di efficaci azioni:

- RILASCIO DI MAGGIORI QUANTITA' DI SOSTANZA P

> Importante neurotrasmettitore che agisce da modulatore del dolore e anche da fattore di crescita.

> Laddove applicate, se vi è dolore, le onde d'urto producono un effetto analgesico, incrementano la circolazione sanguinea e facilitano il processo riparativo.

- INIBIZIONE  DELL'ENZIMA COX II

> Inibendo mediatori di infiammazione come il COX II, le onde d'urto danno luogo a un effetto anti-infiammatorio, indebolendo eventuali processi infiammatori in corso.

- ATTIVAZIONE DELLE DIFESE CELLULARI

> Contribuendo al rilascio di radicali liberi, le onde d'urto aiutano a rinforzare il meccanismo di difesa cellulare endogeno dell'organismo, che protegge dall'insorgenza di malattie.

- IPERSTIMOLAZIONE DELLE FIBRE NERVOSE

> Le onde d'urto inoltre, creando sovrastimolazione delle fibre nervose, bloccano l'incremento dello stimolo doloroso intensificando pertanto l'effetto analgesico (Teoria del gate-control).

Le Onde d'Urto SWISS DOLORCLAST®   hanno dimostrato efficacia in:

 

Oltre 82 % di casi di sperone calcaneare





Oltre 85% nei casi di epicondilite (gomito del tennista)

 






Oltre 84% nei casi di tendiniti calcifiche

 

 

INDICAZIONI:

  • Gomito del tennista e golfista (epicondilite ed epitrocleite)
  • Sindrome dolorosa del gran trocantere
  • Tendinopatie inserzionali
  • Osteocondrosi del ginocchio/osteocondrosi Osgood-Schlatter
  • Periostite tibiale
  • Tendiniti e tendinosi
  • Tendinopatie calcifiche
  • Fascite plantare
  • Dolore miofasciale (trigger point)
  • Piaghe cutanee acute e croniche (incluse le ulcere diabetiche)
  • Linfedema primario e secondario
  • Cellulite

 

CONTROINDICAZIONI:

  • Presenza di tessuti contenenti gas o vicinanza (polmoni,intestino)
  • Tendini lesionati o a rischio di rottura
  • Donne in gravidanza
  • Pazienti sotto i 18 aa (eccetto osteocondrosi tibiale anteriore)
  • Pazienti con difetti di coaugulazione (incluse trobosi locali)
  • Pazienti in trerapia con anticoaugulanti
  • presenza di neoplasie, infezioni virali o batteriche
  • Pazienti in terapia cortisonica

 

 

 

LASERIX
 laserix logo piccolo

Utilizzo i cookie per migliorare la funzionalità di questo sito e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy.

acconsento all'utilizzo dei cookie